La DOMANDA SCOMODA che devi farti Dopo i Servizi di Striscia la Notizia + i 4 VACCINI OBBLIGATORI Contro i Contratti “da Cappio al Collo” che ti propongono in Salone

Anche questa volta Striscia la Notizia è riuscita ad alzare un polverone nel settore dei Parrucchieri con i suoi 2 servizi sull’ossigenoterapia.

Se ti li sei persi, io correrei subito a vederli, si tratta di servizi che anche le tue clienti hanno guardato e che sono sulla bocca di tutti! Clicca qui per rivederli

Detto questo, io dopo averli visti mi sono convinto ancor di più di ciò che penso da anni del nostro settore.

 

Ho quindi riflettuto su cosa dovrebbe imparare un Parrucchiere da questo ennesimo caso raccontato da Striscia la Notizia. Ne è uscita una DOMANDA SCOMODA ma anche 4 CONSIGLI PRATICI per evitare CONTRATTI “da cappio al collo”.

🔴 NB: L’obiettivo di questo articolo NON E’ di parlare male dell’azienda coinvolta né delle aziende che propongono la macchina dell’ossigenoterapia. Quindi qualsiasi commento a questo articolo che riguardi nomi di aziende verrà cancellato.

Piccoli obiettivi che danno soddisfazione

Quando partecipi ad un corso di formazione solitamente sei carico a 1000 per 1 settimana, continuano a ronzarti in testa nuovi concetti, nuove idee e sei sicura che tutto cambierà velocemente.

Spesso si commette l’errore di voler fare tutto subito senza sedersi e ragionare su una lista oggettiva di priorità. Perchè c’è sempre qualcosa di più urgente, non è vero che è tutto allo stesso livello.

Mi fa piacere condividere con te l’esperienza di Andrea (è un nome di fantasia per mantenere la sua privacy) che aveva fatto questa scelta: lui voleva occuparsi solo della parte stilistica e i numeri li aveva lasciati al commercialista. Faceva corsi sulle ultime tendenze moda, sui nuovi tagli e i colori moda, lui voleva vendere solo bellezza, non aveva voglia di perdere tempo con tutte le rotture dei numeri.

Il Tom Tom del salone sei tu.Fattene una ragione!

La risposta più gettonata quando parlo ad un parrucchiere di numeri è la seguente: “di questo se ne occupa il commercialista”. Se sapessi, rispondo io, quanto importanti sono i numeri per gestire il salone forse te ne occuperesti di più. L’esempio che faccio più spesso è quello della costruzione di una casa.

“Per costruire una casa ci vuole l’impresa edile, il pavimentista, l’arredatore, l’elettricista ecc…ma se tu, non hai l’idea chiara di come vuoi che venga fuori questa casa, quanto puoi spendere, dove vuoi investire e come vuoi che sia tra 10 anni; ecco, hai sprecato l’occasione di creare la casa dei tuoi sogni”.

Tradotto: certamente il lavoro del commercialista è fondamentale come braccio operativo e tecnico perché ti aiuta a districarti nel mondo dei numeri. Ma la strategia e la direzione la devi disegnare tu!